COSA MANGIARE A RAVENNA.

Ammetto la grande mancanza nel non avervi ancora proposto un MENù tipico della mia città, per cui oggi voglio rimediare e voglio portarvi a mangiare a RAVENNA.

Per COLAZIONE vi propongo subito un bel pieno di zuccheri a base Pesche e/o i Zucaren, ovviamente accompagnati da un buon caffè.


A PRANZO io personalmente vi porterei in un chiosco di Piadina, che solitamente sono posizionati vicino alle strade e colorati di bianco e verde. Credo che sia davvero tipico e caratteristico fermarsi a mangiare una piadina in uno di questi e la scelta dovrebbe ricadere su una Piada con Crudo, Squacquerone e Rucola.

 

 

Nel caso il pranzo lo vogliate fare veloce a base di pesce, potete cercare qualcosa nella zone di mare e optare magari per un Fritto al Cartoccio o assaggiare la nostra Cozza dell'Adriatico.

Vi faccio mangiare poco a Pranzo, per darvi il modo di non appesantirvi e di godervi una passeggiata per Ravenna, che sono consapevole di essere di parte nel dirlo, ma è semplicemente una città bellissima. Per la visita guidata vi lascio nella mani dei miei amici di GetCOO che qui di seguito hanno preparato una bella GUIDA della città.

Dopo un pranzo leggero e una bella passeggiata, siete pronti per una vera CENA Romagnola.

Se per pranzo non avete assaggiato la piadina, l'Antipasto per cena sarà obbligatoriamente a base di Piadina, Affettati, Formaggi e Scalogno di Romagna.

I veri protagonisti in un menù Romagnolo rimangono però senza dubbio i Primi Piatti:
- Cappelletti in Brodo al Ragù
 

- Spoja Lorda, la classica è in Brodo, ma anche la versione estiva come quella proposta da Erica Liverani è da provare.



- Tagliatelle al Ragù o magari l'opzione agli Asparagi se ovviamente sono di stagione

 

- Curzul con Scalogno e Pancetta.


I Secondi Piatti sono prevalentemente a base di Carne alla Brace, il Castrato è una delle specialità. E' comunque molto comune nella nostra zona usare la cotture alla brace, quindi il mio consiglio potrebbe essere quello di provare una grigliata mista.

Per il VINO non ci sono dubbi, per me in Romagna è Rosso e si chiama: Sangiovese.

 

Se invece volete bere Vino Bianco potete scegliere un Trebbiano.

Arriviamo così ai Dolci dove la Ciambella nel Vino è un classico a cui non si può non sottostare. Più recente invece è la Torta Teodora, un ovvio omaggio all'imperatrice, magari mangiata accompagnata da un buon bicchiere di Albana Dolce.

 

Se volete invece una golosità al cucchiaio la scelta è obbligatoria tra la Zuppa Inglese e il Latte Brulè. 

 


anna_maria_fabbri