LA MANTOVANA DI PRATO.


Il nome di questa torta può confondere le idee, perché se da una parte ne conferma le sue origini mantovane, dall’altra rende quasi impossibile credere che si tratti di un prodotto riconosciuto “Prodotto Agroalimentare Tradizionale” (PAT) di Prato.

Proprio così, la zona di produzione riconosciuta ufficiale di questa torta non è Mantova, ma bensì Prato.

La leggenda narra che nell’800 un noto pasticcere di Prato, ebbe in dono queste ricetta e tutti i segreti necessari per la sua corretta preparazione, da due suore di Mantova, come ringraziamento della sua ospitalità.

La stessa torta è per questo motivo, facilmente reperibile in entrambe le città come tipicità locale e ovviamente molto conosciuta anche in tutta quella parte di Emilia che collega la Toscana alla Lombardia.



anna_maria_fabbri