UFELA & ISOLINI.



Siamo a in entrambi i casi in provincia di Cremona.

Stiamo mangiando in entrambi i casi dei biscotti.

Da lontano, molto lontano, possono sembrare parenti, una volta assaggiati si capisce che non c'entrano nulla l'uno con l'altra.

I Primi si chiamano Ufela, sono leggerissime sfogliatine che si sciolgono in bocca. Hanno una forma romboidale o a bastoncino e si possono trovare anche nella versione non zuccherata. Gonfi e soffici, rimangono talmente delicati che si accompagnano bene sia con gli alimenti dolci che con quelli salati. Originari di Calvatone, sono riconosciuti come prodotto tipico della regione Lombardia.
 

I secondi si chiamano Isolini. Devono il loro nome al paese in cui vengono prodotti, Isola Dovarese e sono nati dalle mani dei Fratelli Castellucchio. Hanno una maggiore consistenza dei primi e vantano nel loro impasto l'utilizzo delle nocciole delle Langhe insieme alla marmellata di albicocche cremonesi, tipico esempio della unione tra due regione per la realizzazione di un prodotto che poi può diventare tipico di una di queste. Il tocco finale è dato dalla dolce glassa croccante in superficie che a differenza degli Ufela li rende un biscotto dolce a tutti gli effetti. Nel 1999 i Fratelli Castellucchio hanno registrato il marchio "Isolini", da tutti ormai riconosciuto come un prodotto tipico. 



anna_maria_fabbri