LA FRUTTA SICILIANA TIPICA DELLA FESTA DEI MORTI, CHE DI FRUTTA NON SA.


Viene chiamata Frutta Martorana proprio perché la sua particolarità è quelle di essere simile, esteticamente parlando, ma di una similitudine quasi perfetta, alla frutta e agli ortaggi. Sono dei dolcetti, riconosciuti anche un prodotto agroalimentare tipico siciliano, a base di farina di mandorle e zucchero e risultano estremamente dolci.

Si racconta siano state le monache del monastero della Martorana, ecco da dove deriverebbe il loro nome, a Palermo, ad inventarne la ricetta. La leggenda infatti dice che queste monache avessero uno dei giardini più belli della città e un orto ricco di prodotti buonissimi. Il vescovo del tempo si offrì di andarle a trovare incuriosito da questa bellezza, ma decise di farlo in un periodo dell'anno non proprio ottimale per poter apprezzarne appieno i colori del giardino. Le monache decisero quindi di creare frutta e verdura finte per abbellire il loro spazio e decorarlo per la visita.

Questo dolce, che una volta veniva principalmente preparato per la Festa dei Morti, oggi è possibile trovarlo tutto l'anno e praticamente in tutta la Sicilia.

 

anna_maria_fabbri