IL MiTo.


Qualche tempo fa vi avevo promesso che vi avrei parlato del MiTo, poi sono partita per la Costiera e vi ho lasciato così nel dubbio.

Il MiTo è il risultato dell'unione di due città, due provenienze e due ingredienti.

Le due città che danno anche il nome al cocktail, sono le stesse da cui provengono gli ingredienti utilizzati per la sua preparazione, sto parlando di Milano (MI) e di Torino (TO), mentre i due ingredienti in questione sono il Campari e il Vermouth.

Il Campari, come vi ho già raccontato in effetti sarebbe nato a Novara, ma la sua massima notorietà l'ha raggiunta, trasferendosi a Milano con l'apertura del bar "Camparino", mentre per quanto riguarda il Vermouth non ci sono dubbi, è Torinese al 100x100.

Ricapitolando: Campari, Vermouth, ghiaccio e arancia sono gli ingredienti necessari per la preparazione di questo cocktail, che altro non è, l'antenato dell'attuale Americano. L' Americano infatti, nato a Milano, in onore dei turisti americani grandi bevitori di questo cocktail durante il proibizionismo, si differenzia dal MiTo solo per l'aggiunta di soda e della scorsa di limone (alcuni aggiungono durante la sua preparazione anche qualche goccia di Angostura).

anna_maria_fabbri