IL BABA'.


Arriva il giorno in cui scopri che il Babà, uno tra i più famosi dolci tipici della pasticceria napoletana, se non forse il dolce più famoso, non è nato a Napoli, anzi ancor peggio, non è neppure nato in Italia.

Forse per molti non sarà una novità, ma io davvero non lo sapevo, non sapevo che il Babà fosse nato per merito del re polacco Stanislao Leszczyński. La leggenda racconta che questo re fosse un tipo molto goloso e che durante il suo esilio nel Ducato di Lorena, i cuochi spesso gli presentassero il "kugelhupf", un dolce tipico della zona, di cui lui non apprezzava troppo la sua pasta molto asciutta. Un giorno, arrabbiato per l'ennesima razione di dolce presentatogli, lo tirò lontano da se colpendo una bottiglia di rhum che si rovesciò sul dolce stesso imbevendolo di liquore. Il risultato piacque molto al re, tanto che volle intitolare questa sua creazione Alì Babà, come il protagonista del libro "Le Mille e una Notte", che spesso si ritrovava a leggere.

Dalla Lorenza a Parigi poi il passaggio fu breve e così il Babà arrivò nel cuore della Francia.

Saranno proprio gli Chef Francesi chiamati a servizio delle nobili famiglie napoletane a portare il Babà fino in Italia.

Ovviamente è stato grazie ai pasticceri napoletani che il Babà è diventato così famoso, così soffice e che ha raggiunto la sua forma tipica a fungo conosciuta oggi in tutto il Mondo, ma a me fa veramente strano pensare che un dolce tipico Napoletano di questa fama, il dolce proposto in ogni pasticceria napoletana e trovabile in ogni angolo della città, non abbia qui le sue origini.

anna_maria_fabbri