GLI SCIALATIELLI.


Gli Scialatielli sono un piatto tipico campano, nelle specifico di Amalfi, nati per mano delle chef Enrico Cosentino, che nel 1978 li presentò nella sua versione con i frutti di mare ad un concorso culinario, vincendo il premio "entremetier" dell'anno. Per capirsi lo Chef Entremetier in Italia è colui che si occupa della preparazione dei primi piatti.

Il loro nome sembrerebbe derivare dall'unione di due termini dialettali: "scialare" che vuol dire godere e "tiella" che invece significa padella.

Sono riconosciuti un prodotto PAT (Prodotto Agroalimentare Tradizionale) della cucina Campana, per cui sono facilmente trovabili come proposta nei menù dei ristoranti di tutta la regione e non solo di Amalfi.

Io ho mangiato la mia porzione di Scialatielli ancora prima di arrivare in Costiera, ancora prima di vederla Amalfi. Subito alla prima tappa del mio ultimo viaggio non ho saputo resistere, e sono ancora certa di aver fatto un'ottima scelta, nell'ordinare un piatto di Scialatielli a Pompei più precisamente da Add'ù Mimì.

Sono stata convinta a fermarmi per pranzo da un simpatico signore all'ingresso, che ho scoperto poi successivamente essere uno di famiglia, che mi ha conquistata con il suo sorriso e la frase "...si mangia bene e se ci mangi a pranzo ci torni pure stasera!". Questo ristorante, è più una casa che un ristorante, è uno tra i locali più vecchi della città e il proprietario mi raccontava che con il prossimo passaggio raggiungerà il susseguirsi di cinque generazioni, una vera tradizione di famiglia che si stanno tramandando da padre in figlio.

Roberto, il fantastico proprietario, che saluto e ringrazio per la massima disponibilità pur avendo il locale molto affollato, si è con piacere fermato a presentarmi tutti i piatti che mi stavo apprestando a consumare.

Mi ha presentato lo Scialatiello come una tipologia di pasta fresca speziata, con all'interno prezzemolo e rughetta. Si è poi raccomandato di mischiare bene il tutto prima di iniziare a mangiare, perché per quanto risulti una mossa abbastanza scontata, non tutti si ricordano di farlo, ma è la piccola accortezza che fa la grande differenza.

Infine mi ha sgridata perché ci stavo mettendo troppo tempo a far foto e stavo rischiando, ad ogni minuto che passava, di perdermi gran parte del gusto.

Grazie Roberto!

anna_maria_fabbri