LE VIE DEL CHIANTI.


Perdersi tra le colline delle zone di Siena, Arezzo, Pisa, Firenze, Prato e Pistoia, vuole dire avere anche la possibilità di godersi viste bellissime con colori stupendi. Lunghe distese di vitigni delineano la zona di produzione del Chianti, le Vie del Chianti.


Impossibile non conoscere questo vino italiano, famosissimo nel Mondo. Un nome che parla da solo, un vino che viene prodotto fin dal tempo degli Etruschi, ma che solo nel 1800 ha ottenuto la Denominazione di Origine Controllata - DOC.

La sua produzione interessa zone della Toscana che si sono estese e ampliate negli anni, tanto che dal 1967 quando è stata introdotta la Denominazione di Origine Controllata e Garantita - DOCG, si è data la possibilità di integrare, come specifica, la sottozona di denominazione.

Troviamo quindi le varietà di Chianti:
  • Colli Aretini
  • Colli Fiorentini
  • Colli Senesi
  • Colline Pisane
  • Montalbano
  • Montespertoli
  • Rufina
Ciascuna tipologia di Chianti di una specifica sottozona è regolamentata dalla sua disciplinare.

E' possibile anche trovare la versione Riserva per il Chianti sottoposto ad un invecchiamento di almeno 2 anni.

Diverso invece è il discorso del Chianti Classico, con l'ampliarsi delle zone di produzione di questo vino, è stata data la possibilità di avvalersi della denominazione "Classico" per il vino prodotto nelle zone rimaste storiche. E' importate sapere però che non tutto il vino prodotto in Chianti è Chianti Classico e soprattutto che non è sufficiente la provenienza da un determinato territorio per farlo diventare tale, ma esiste una disciplinare specifica e più rigida rispetto alla produzione del Chianti, che ne vincola la sua produzione.

Ricordiamo infine che questo vino di colore rosso rubino e di sapore secco, che si accompagna benissimo con piatti a base di carne e formaggi stagionati, viene prodotto da uno specifico vitigno il quale ne è il protagonista indiscusso: Il Sangiovese. La percentuale di uva a base di Sangiovese può variare, ma non può essere minore al 75%, mentre può anche essere vinificato in purezza.



anna_maria_fabbri