IL RISO VIALONE NANO VERONESE AL TASTASAL.


Quando si parla di riso a Verona si parla ovviamente di Vialone Nano Veronese, una varietà di riso riconosciuta come prodotto IGP a livello europeo e tipica della Bassa Veronese.

Viene coltivato in terreni di pianura e ci si occupa della sua raccolta agli inizi dell'autunno, una raccolta anticipata o ritardata provocherebbe la presenza di troppi granelli imperfetti, non tollerati nella produzione di riso IGP.

La sua lavorazione, effettuata con macchinari avanzati, continua ad essere molto semplice. E' importante che il riso durante tutto il processo non subisca alcun trattamento chimico e nessuna manipolazione.

Per la produzione di riso IGP la sigla deve risultare molto chiara e visibile, mentre le confezioni di questo riso devono essere numerate secondo le indicazioni servite dall'Ente di Certificazione.

E' una tra le varietà più utilizzate per la preparazione del risotto, ed è un ingrediente fondamentale per la preparazione di una tra le ricetta tipiche della Bassa Veronese, il Riso al Tastasal.

Il Tastasal è un impasto di carne di maiale macinata salata e condita con una buona dose di pepe, ed è lo stesso impasto utilizzato per far il salame, la soppressa e la salamelle. Nella Bassa pianura Veronese usavano preparare il risotto col tastasal per testare, da qui ne deriva il nome dialettale del condimento, la pasta dei salumi prima di insaccarli.

RICETTA RISO AL TASTASAL.

anna_maria_fabbri