KODINZE E KODINZON.



Le Kodinze sono rondelle di mele essiccate al sole o negli esseccatoi, mentre il Kodinzon è una pasta di mele essiccate tipica bellunese, in particolare della località di San Zenon di Sospirolo, in cui nome deriva da Kodinz, che in dialetto indica proprio lo spicchio di mela essiccato

Entrambi sono riconosciuti Prodotti Agroalimentari Tradizionali e rientrano tra i prodotti della Strada dei Formaggi e dei Sapori delle Dolomiti Bellunesi.

Nel primo caso le mele vengono lavate, sbucciate e tagliate a rondelle e lasciate essiccare su telai.

Per il Kodinzon invece, le mele vengono sbucciate, tagliate a pezzetti e cotte fino ad ottenere una purea che viene distesa sopra una teglia e posta ad asciugare in un essiccatoio, é interessante sapere che in passato invece venivano lasciate asciugare al sole. Raggiungono così una consistenza gommosa, con superficie non liscia e sapore dolce. Successivamente vengono tagliate come barrette e solitamente riposte in scatole di latta. Non vengono aggiunti né zuccheri né conservanti, il risultato finale è un prodotto del tutto naturale e molto energetico.

Possono essere consumate al naturale e in questo caso è necessario masticarle per molto tempo, oppure usate per addolcire la grappa, il vin brulè o in granella sopra i dolci.

Nella cultura popolare venivano prodotte per esser donate ai bambini durante le Feste di Natale.

Questa tecnica di essicazione, per conservare più a lungo i cibi viene usata anche su altre tipologie di frutti come, prugne, albicocche e pesche.

anna_maria_fabbri