IL PAN BISCOTTO.



Il Pan Biscotto è un'antica specialità particolarmente famosa nel basso vicentino e in tutto il territorio del polesine.

E' una tipologia di pane secco e croccante, prodotto con una pasta molto dura che necessita di una lunga lievitazione.

Veniva tradizionalmente preparato nelle fattorie di campagna, dove il pane si faceva in grandi quantità circa due volte al mese e quindi doveva conservarsi per lunghi periodi.

E' importante non arrivare mai ad ultimare la cottura in una sola fase, per non dar la possibilità alla tipica crosta del pane di formasi e ostacolarne poi la biscottatura. L'iter giusto prevede che il pane venga sfornato una volta raggiunto il 70% della sua cottura e venga lasciato raffreddare, nello stesso tempo è necessario lasciar raffreddare anche il forno che deve passare dalla temperatura iniziale di 200gradi, a quella necessaria per ultimare la cottura, di 140gradi.

La biscottatura naturale è molto lenta, sono previste 40 ore contro le 5-6 ore per quella forzata.

In finale il pane viene riposto in sacchetti chiusi ermeticamente e può essere conservato nei 3-4 mesi successivi durante il periodo estivo mentre può arrivare fino a 5 mesi nel periodo invernale.

Viene solitamente utilizzato inzuppato nel latte, nelle zuppe e nel vino.

anna_maria_fabbri